La razza maledetta

Elizabeth Gaskell
Traduzione: Francesca De Luca

 

Elizabeth Gaskell (Elizabeth Cleghorn Stevenson) nasce a Chelsea nel 1810. Rimasta orfana di madre all’età di un anno, Elizabeth viene adottata dai

parenti materni poiché il padre, William Stevenson, dopo essersi risposato la esclude definitivamente dalla nuova famiglia.

Nel 1832 diventa sposa del pastore William Graskell dal quale ha un figlio che, però, muore precocemente. Caduta nello sconforto più totale,

Elizabeth viene incoraggiata dal marito a scrivere e nasce così il suo primo romanzo Mary Barton, seguito dal racconto Our society at Cranford. Da

questo momento la vita di Elizabeth Gaskell è costellata da viaggi, eventi e incontri con personaggi illustri come Charles Dickens e Charlotte Brontё,

della quale scriverà Life of Charlotte Bronё.

Nel 1855 pubblica La razza maledetta, un saggio dedicato a un popolo che è stato costretto all’isolamento per secoli e oppresso da leggi locali

spietate, quello dei Cagots. Una razza considerata appunto maledetta e della quale Elizabeth prova a ripercorrere attraverso atti processuali,

referti medici e credenze popolari, i secoli dei soprusi e delle leggi razziali.

Un saggio illuminante che, nonostante sia stato scritto a metà ottocento, tratta argomenti purtroppo ancora attuali.

La razza maledetta

€10.00Prezzo

©2017 13 Lab Editore All right reserved - Credits D-Lab